Il sostegno a distanza non va in vacanza

Il sostegno a distanza non va in vacanza

Scopri come aiutarci

Giocare, andare a scuola, crescere. In una parola avere un’infanzia. Tutto ciò per bambini che non hanno libri, cure mediche e cibo a sufficienza è difficile, se non impossibile.I piccoli che si trovano in questa situazione sono ancora molti e a causa della povertà non solo sono privati del loro diritto all’infanzia, ma anche il loro futuro è a rischio, non potendo andare a scuola non saranno in grado di porre le basi per un domani che sia migliore del loro presente.

Il sostegno a distanza (SAD) è un gesto di cura e di apertura verso il futuro che permette di assicurare una frequenza scolastica regolare, assistenza sanitaria e alimentare e supporto alle loro famiglie.

Attualmente la Fondazione Canossiana sostiene attraverso l’attività delle missionarie oltre 1.200 bambini in India, Indonesia, Angola, Sao Tomè, Congo, Togo, Messico e Paraguay. Ma sono ancora tanti coloro che hanno bisogno di aiuto per ricevere un’educazione e diventare un domani adulti responsabili all’interno della propria comunità.

Con meno di un euro al giorno, potrai provare l’emozione di sentirti genitore, se pur a distanza, e, grazie ad aggiornamenti periodici, potrai seguire il percorso che porta un bambino a diventare grande. Vai alla pagina: Adotta un bambino o Sostieni una classe

Leave a Reply

Your email address will not be published.