Bakhita protagonista della Giornata dei cattolici immigrati, a Udine

Bakhita protagonista della Giornata dei cattolici immigrati, a Udine

La figura di madre Bakhita e il suo straordinario percorso dalla schiavitù alla gloria degli altari saranno al centro della 5^ Giornata diocesana dei cattolici immigrati della diocesi di Udine, dal titolo “Tutti fratelli sotto il manto di Maria, nostra Madre”.

Domenica 3 giugno 2018 l’arcidiocesi friulana farà festa insieme alle comunità cattoliche provenienti da altri Paesi del mondo. Il programma delle iniziative organizzate dall’ufficio Migrantes prevede, accanto alla celebrazione eucaristica presieduta dall’arcivescovo di Udine, al corteo multietnico per le vie della città e al pranzo comunitario, un momento di riflessione. Che sarà dedicato proprio a Bakhita, protettrice delle vittime di tratta e prima immigrata a essere proclamata santa. La sua storia sarà ripercorsa tramite un video sulla sua presenza a Schio e la testimonianza portata da suor Carla Frison.

Una gioia, per la famiglia canossiana, poter condividere la testimonianza della figura di Bakhita nel giorno in cui l’arcidiocesi udinese celebra la ricchezza di cui le diversità fanno dono alla Chiesa universale!

Il programma della Giornata dei cattolici immigrati di Udine

ore 10.15 SAGRATO DELLA CATTEDRALE
● Accoglienza delle comunità immigrate nei costumi tradizionali

ore 10.30 CATTEDRALE
● S. Messa presieduta dall’Arcivescovo metropolita di Udine, mons. Andrea Bruno Mazzocato, e animata dalle comunità immigrate

ore 12.00
● Corteo multietnico al ritmo di canti e tamburi per le vie della città dalla Cattedrale alla Fondazione Renati di via Tomadini, 16

ore 12.30 FONDAZIONE RENATI
● Saluti del direttore dell’Ufficio diocesano Migrantes, don Charles Maanu, e delle autorità presenti in sala
● Intrattenimento sul tema “SANTA GIUSEPPINA BAKHITA: DALLA SCHIAVITÙ ALLA GLORIA DEGLI ALTARI”
La figura di Santa Bakhita, protettrice delle vittime della tratta e prima immigrata proclamata santa, sarà presentata con la proiezione di un video sulla sua vita dalle consorelle canossiane del convento di Schio (VI) dove lei è vissuta per oltre quarant’anni fino alla morte
●Testimonianza sulla tratta di esseri umani per iniziativa della Caritas Diocesana

ore 13.45 FONDAZIONE RENATI
● Pranzo comune delle comunità etniche

SCARICA LA LOCANDINA DELL’INIZIATIVA

SCARICA IL DEPLIANT DELL’INIZIATIVA

Leave a Reply

Your email address will not be published.