Tanzania: aiutiamo Boniface, Elia e Greta con il Sostegno a distanza

Tanzania: aiutiamo Boniface, Elia e Greta con il Sostegno a distanza

Le madri canossiane sono attive in Tanzania da circa 20 anni dove hanno fondato a Nijro, un sobborgo di Arusha, una scuola materna e una scuola elementare, per offrire a ai bambini più emarginati un luogo protetto in cui crescere.

La “Nursery and Primary Canossa School” accoglie ad oggi 70 bambini dalla scuola materna e 98 della scuola elementare e garantisce loro un’istruzione di qualità incentrata su un’educazione integrale e sui valori morali.  Ma nella scuola – dove lavorano 6 insegnanti e 2 madri canossiane –  questi bambini trovano molto di più: momenti di spensieratezza assieme ai compagni, persone che si prendono cura di loro e 2 pasti al giorno (pranzo e merenda), spesso gli unici completi della giornata.

I bambini che possono essere aiutati attraverso il Sostegno a distanza (SAD) frequentano la scuola gestita dalle madri canossiane. Qui vi presentiamo le storie di alcuni di loro.

Boniface Edward

Ha 10 anni e ha 5 fratelli. Il papà è alcolizzato e la mamma non lavora. Per andare a scuola deve fare 3 chilometri a piedi. La sua salute è molto cagionevole perché fa solo due pasti al giorno forniti dalla scuola.

Elia

Ha 10 anni, va in terza elementare ed è molto bravo a scuola. I suoi genitori si sono separati e non possono occuparsi di lui; vive con il nonno che cerca di provvedere ai bisogni del bambino con la sua povera pensione.

Greta

Ha 3 anni e frequenta la prima classe della scuola materna. Il papà soffre di tubercolosi e ha bisogno di continue cure. La mamma cerca di provvedere alla famiglia con la sua piccola pensione, Grace ha infatti 3 fratelli  più grandi. Per raggiungere la scuola la bambina deve fare più di 2 km a piedi. La sua salute è un po’ delicata perché i soli pasti completi della giornata li fa a scuola.

Per saperne di più sul Sostegno a distanza promosso dalla Fondazione Canossiana clicca qui

Referente operativa Sostegno a distanza: Giulia Giacomazzi
mail: adozioni@fondazionecanossiana.org
tel. +39 045.597653

Le condizioni generali dell’infanzia in Tanzania

  • Circa l’85% dei bambini non viene registrato al momento della nascita (UNICEF 2016).
  •  Il tasso di mortalità infantile è di 41 morti/1000 nati vivi (2016).
  • Oltre il 13% dei bambini sotto i cinque anni è in condizione di sottopeso moderato o grave (UNICEF 2016)
  • Il tasso di alfabetizzazione della popolazione è del 70% circa, con significative differenze fra maschi e femmine (circa 10% in meno)
  • Il tasso di iscrizione alla scuola primaria tocca quasi il 98%, ma solo il 74% dei bambini porta a termine il primo ciclo scolastico. La tendenza all’abbandono aumenta poi col passaggio alla scuola secondaria: il 15% dei ragazzi fra i 15 e i 24 anni – oltre 10.300.000 giovani – non sono iscritti ad alcun percorso formativo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.