Angola: grazie all’impegno di tutti ce l’abbiamo fatta!

Angola: grazie all’impegno di tutti ce l’abbiamo fatta!

La scuola Josefina Bakhita ha una nuova aula informatica, questo era l’impegno che ci eravamo presi con il progetto: “Upgrade the future. Computer e Internet per connettere i giovani al loro futuro”; ora, grazie al sostegno di tanti benefattori e all’impegno delle madri canossiane, è stato possibile realizzarlo e portarlo a compimento. I ragazzi della scuola di Luanda hanno il loro computer nuovi e una chance in più di crescita, formazione e futuro.

L’istituto, situato in uno dei quartieri più poveri di Luanda, capitale dell’Angola, è in continua crescita. I primi passi per la nascita della scuola sono stati mossi nel 1995 ma già nel 1999 arrivava il riconoscimento ufficiale da parte delle autorità.

A partire dal 2005, la scuola è costituita da: 16 aule, cinque sale per la gestione e il coordinamento, due sale per riunioni e attività degli studenti, una biblioteca e una sala computer. Ogni anno si registra una crescita delle iscrizioni, rispetto al 2017, in quest’anno scolastico 2018 si è registrato un aumento del 100% delle iscrizioni. Più di 2.350 studenti iscritti, 630 dei quali provengono dalle scuole medie. Fra i problemi che si ponevano però, c’era quello relativo al laboratorio di Informatica servito di 15 computer ormai obsoleti e vecchi di quasi 15 anni.

Grazie all’impegno di tanti e della Fondazione Canossiana, i computer obsoleti e non più funzionanti sono stati sostituiti con 15 nuovi pc, è stata installata e attivata una rete internet Wi-Fi e la banda larga, si è dotato il laboratorio di una stampante e si è acquistato un computer anche per l’amministrazione della Scuola.

Gli oltre duemila bambini e ragazzi che frequentano ogni giorno la scuola Bakhita e tutti i loro insegnanti hanno oggi la possibilità di “aggiornare il loro futuro”. Questa possibilità sarà anche data ai moltissimi giovani della zona che potranno usare l’aula informatica per studiare, comunicare e cercare occasioni e opportunità in rete.

Soddisfazione per il raggiungimento dell’obiettivo è stata espressa anche da Laurindo Matos, il professore di Informatica della Scuola Bakhita: “Sono felice che ora siamo in grado di studiare e lavorare su dei nuovi computer che ci danno l’opportunità di garantire ai nostri studenti l’apprendimento di nuove competenze”.

La novità del rinnovo del Laboratorio di Informatica e le nuove opportunità formative sono stati annunciate alla comunità scolastica durante la prima assemblea dell’anno scolastico 2018 e sia i genitori, sia gli alunni hanno espresso un grande entusiasmo e il desiderio di usufruire quanto prima delle nuove opportunità di studiare e di connettersi con il resto del mondo. Nel mese di marzo, 247 studenti del settimo grado, hanno iniziato le loro lezioni di computer.

Per informazioni: info@fondazionecanossiana.org
tel. 045 597653

Leave a Reply

Your email address will not be published.