Storie che ritornano: da Sao Tomé il grazie di Edmilson che ora fa l’università

Storie che ritornano: da Sao Tomé il grazie di Edmilson che ora fa l’università

Con grande gioia pubblichiamo di seguito la lettera di ringraziamento di Edmilson Pontes rivolta ai suoi benefattori. Edmilson è un ragazzo di Sao Tomé sostenuto a distanza dalla Fondazione Canossiana per 6 anni, dal 2012 fino al termine della 12esima classe. Poi, grazie ai suoi meriti scolastici, ha proseguito gli studi e ora, che ha 20 anni, ha vinto una borsa di studio e concluderà gli studi universitari in Portogallo.

La Lettera di Edmilson

S. Tomé, ottobre 2018

“Olà M. Bruna e Miei Carissimi Padrini!
Io sono Edmilson Pontes, figlio di Alessandrina e fratello gemello di Admilson.
Madre Maria Campagnoni mi ha informato che madre Bruna è incaricata di cercare persone generose, padrini, che, ogni mese, versano un’offerta per sostenere gli studi di ragazzi che non hanno mezzi per frequentare la scuola. Da diversi anni io sto ricevendo questo grande aiuto dalle madri canossiane, a nome vostro, miei carissimi padrini.

Ora sto facendo un resoconto, una comparazione: da dove sono partito e dove sono arrivato per mezzo degli studi e vedo che ho fatto un grande progresso nella mia vita. Come ringraziare voi tutti, degnamente? Io sono cresciuto in una famiglia che era molto carente di mezzi economici ma, dal giorno in cui siamo stati aiutati dalle madri canossiane, tutto è diventato meno complicato. Grazie a Dio e al vostro aiuto, attualmente sto frequentando l’università al 2° anno della laurea in ‘Matematica Applicata e Gestione Economica’.

Ho 20 anni e ho sempre ottenuto buoni risultati durante i miei studi; questo è stato uno dei motivi per il quale mi hanno scelto per studiare contabilità, in Portogallo, a partire dal mese di novembre 2018. Bene, voglio ringraziare voi cari Padrini per avermi aiutato con la vostra generosa e costante offerta e voi, madri canossiane, per avermi aiutato a trovare chi mi poteva sostenere!
Senza questo, probabilmente non sarei quello che sono oggi perché avrei dovuto abbandonare la scuola fino da ragazzino e andare a cercare lavoro per aiutare la mia famiglia. Questo mi fa capire che sono stato privilegiato, grazie ancora!
Spero di poter ricambiare, come potrò, per tutto quello che mi avete donato per il mio futuro.
Così vi lascio, augurandovi che la pace, la gioia e la salute siano sempre con voi!”
Edmilson Pontes

La Fondazione Canossiana a Sao Tomè

A Sao Tomé ad oggi la Fondazione aiuta circa 278 bambini e ragazzi tramite sostegno a distanza.
Se vuoi saperne di più sul Sostegno a distanza promosso in vari Paesi dalla Fondazione Canossiana, clicca qui